//Bonus pubblicità, confini ampi

Bonus pubblicità, confini ampi

L’art. 4 del D.L. n. 148/2017 (collegato fiscale alla Legge di Bilancio 2018) prevede un bonus pubblicità del 75% del valore degli investimenti pubblicitari sulla stampa quotidiana e periodica, anche online, elevato al 90% nel caso di microimprese, pmi e start- up innovative. La novità è stata introdotta all’art. 57-bis del D.L. n. 50/2017, che ha istituito il credito d’imposta, utilizzabile dal 2018, per chi effettua investimenti pubblicitari incrementali dal 24 giugno al 31 dicembre 2017. Anche se il tenore letterale della norma e la bocciatura di un emendamento ad hoc avevano inizialmente fatto propendere per l’esclusione degli investimenti pubblicitari effettuati su testate online, l’esecutivo ha approvato l’art. 4 del decreto legge recante disposizioni urgenti in materia finanziaria, che ha messo fine ai dubbi emersi sull’argomento. Al comma 1, lett. a), è stato inoltre stabilito che il credito d’imposta spetta nel limite massimo complessivo di spesa pari a 62,5 milioni di euro per l’anno 2018.

Italia Oggi – La manovra 2018

2017-10-24T09:16:58+00:00 24 Ottobre, 2017|notizie fiscali|